2° Edizione Premio Flaminio Fidanza
Nel mese di Marzo 2012 all’età di 93 anni, si è spento a Perugia, dove viveva assieme alla moglie, Prof.ssa Adalberta Alberti, il Prof. Flaminio Fidanza, uno dei massimi esperti mondiali della dieta mediterranea. Fidanza aveva fatto parte dal 1957 in poi dell’equipe di studiosi, guidata da Ancel Keys, che sul territorio nazionale aveva condotto il cosiddetto Studio dei Sette Paesi ed era stato soprattutto lui, negli anni successivi, a curare il monitoraggio e la raccolta dei dati.
La Fondazione ADI insieme a Yakult lo vuole ricordare come scienziato e come uomo che in tutta la sua vita ha dato spazio alle idee, con un premio riservato ai giovani e collegato all’iniziativa Nu.Me. (Nutrition and Metabolism – International Mediterranean Meeting).
SCARICA L'ALLEGATO

1° Premio Flaminio Fidanza

Nel mese di Marzo 2012 all’età di 93 anni, si è spento a Perugia, dove viveva assieme alla moglie Adalberta Alberti, il Prof. Flaminio Fidanza, uno dei massimi esperti mondiali della dieta mediterranea.
Fidanza, aveva fatto parte dal 1957 in poi dell’equipe di studiosi, guidata da Ancel Keys, che sul territorio nazionale aveva avviato il cosiddetto Studio dei Sette Paesi ed era stato soprattutto lui, negli anni successivi, a curare il monitoraggio e la raccolta
dei dati.
La Fondazione ADI insieme a Yakult lo vuole ricordare come scienziato e come uomo che in tutta la sua vita ha dato spazio alle idee con un premio riservato ai giovani e collegato all’iniziativa Nu.Me.
(Nutrition and Metabolism - 4° International Mediterranean Meeting).

SCARICA L'ALLEGATO

Ottobre 2007
Rispondendo a richieste dei nostri soci siamo riusciti a ottenere facilitazioni per l'acquisto di strumenti e mezzi che possono essere utilizzati nella pratica clinica. In particolare le Aziende SENSORMEDICS ITALIA e Me.Te.Da. s.r.l. hanno previsto in accordo con il CP ADI prezzi riservati ai nostri soci. Per maggiori informazioni potete contattare SensorMedics Italia www.sensormedics.it, www.armband.it, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. tel +39 02 2774121 e Me.Te.Da. s.r.l. www.meteda.it, numero verde 800161622, Tel. +39 0735 783021, Fax +39 0735 83887

Giugno 2007
Il Premio Oliviero Sculati sarà assegnato a Giardini Naxos il 24 Ottobre; su oltre 30 partecipanti sono stati selezionati 9 centri (ADI Campania, Ascoli Piceno, Ferrara SIAN, Lamezia Terme, Messina, Milano IEO, Roma Bambin Gesù, Rovigo, Saronno). Indipendentemente dal vincitore, questi 9 centri riceveranno un riconoscimento.
E' stato elaborato un documento comune tra ADI e Ordine dei Medici di Terni sull'Etica in NA che ha come presupposto la corretta applicazione del Codice Deontologico (referenti G. Fatati, A. Paci).

Maggio 2007
E' stata deliberata la stesura di una “ADI Position Paper” su:

- Ruolo dei Servizi Dietetici (referente M. L. Amerio);
- Qualità e Prestazioni Nutrizionali (referente L. Lucchin);
- DCA (referenti M. Vincenzi).
E' stata approvata l' iniziativa di Donazione ADI per il Sociale:
“Un Campo…per Nutrire la Gioia dello Sport”
finalizzata a favorire l'attività ludico-sportiva dei giovani che vivono in un quartiere periferico e disagiato di Catania.
Mediante tale erogazione liberale, si desidera colmare quelle carenze logistico-strutturali proprie delle “periferie a rischio”, creando le condizioni a che, ragazzi meno fortunati di tanti altri, possano crescere in un ambiente che nutra quei sentimenti di lealtà e sana competitività cui si dovrebbero ispirare sin dall'infanzia.
Il disagio socio-ambientale in cui questi ragazzi vivono è, infatti, una delle concause predominanti che stanno alla base degli episodi di bullismo scolastico e violenza nello sport.
La raccolta dei fondi è stata gestita dal notaio Giusi Portale.
Chiunque voglia dare il proprio contributo può effettuare un bonifico bancario sul conto corrente N.: 11731; ABI: 1005; CAB: 03225; CIN: D; IBAN: IT41D0100503225000000011731; BNL Ag. 25 via Flaminia 672 Roma. Motivazione: "Un Campo per Nutrire la gioia della Sport"; erogazione liberale ad una Onlus.
In considerazione della mission di ADI onlus tale analoga iniziativa si ripeterà annualmente, in occasione dei Corsi/Congressi Nazionali ADI, a favore delle diverse città sedi dell'evento nazionale (referente F.Leonardi).
Il Ministero della Salute ha istituito con Slow Food Italia un tavolo di lavoro scientifico finalizzato ad individuare modelli concreti, in risposta alle raccomandazioni 2002 del Consiglio d'Europa volte a contrastare la malnutrizione negli ospedali (referenti M. A. Fusco ed A. Pezzana).

Aprile 2007
L'ADI è diventata partner scientifico dell'Università dei Sapori; a tal uopo è stata firmata una convenzione con la Provincia di Terni, l'Università dei Sapori e l'Azienda Ospedaliera S. Maria (referente G. Fatati).
E' in fase di ultimazione l‘elaborato ADI che consentirà l'utilizzo del Manuale di Accreditamento volontario dei Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica (referenti A. Palmo e M.L. Amerio).
E' stato finanziato il progetto di Mantenimento della certificazione della Agenzia Formativa con incarico affidato e all'Agenzia STRATOS (referente P. Pallini).
L' On. P. De Casctro, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, ha istituito il Comitato di Coordinamento delle iniziative in materia di alimentazione.
Il Comitato è coordinato da G. Calabrese.
Sono stati nominati membri della Commissione i seguenti rappresentanti ADI: E. Del Toma, G. Fatati, F. Leonardi.
E' stata pianificata l'organizzazione di corsi per l'implementazione delle “Raccomandazioni sul trattamento insulinico dell'iperglicemia in NA” (Cat. di evidenza D), redatte dal Gruppo di Studio ADI-AMD (referente G. Pipicelli).